Sviluppo industriale nel periodo tra le due guerre

Il rapido sviluppo delle tecnologie industriali, l'attenzione ai buoni risultati di produzione, l'energia e la forza dei processi in superfici come la stampa, il tessile, la plastica, la chimica, l'ottica e l'imballaggio aumentano il rischio di scariche elettrostatiche. Quanto più intensificato è il processo di produzione, tanto più non vi è alcun addebito, che deve essere neutralizzato, in modo da non mettere in pericolo la sicurezza degli utenti.

https://neoproduct.eu/it/long-strong-un-modo-efficace-per-un-sesso-lungo-e-intenso/

Lo scarico incontrollato di cariche elettrostatiche accumulate può accendere la miscela di alcol e aria con l'aiuto di una scintilla e causare anche un'esplosione. La soluzione per questo tipo di problemi è incentrata sulle società che forniscono in questi casi, tra l'altro, la messa a terra elettrostatica, la pulizia della superficie caricata, la neutralizzazione o la carica elettrostatica.La messa a terra elettrostatica è il processo di messa a terra che viene preso sul modello quando si caricano serbatoi che trasportano materiali sfusi o fluidi. La loro superficie è costituita da un numero significativo di cariche elettrostatiche. La connessione al corpo del terreno dell'autocisterna è necessaria prima dell'approccio di carico. Questo elimina il rischio di ignizione. Altre situazioni difficili sono importanti nel caso di tubi, valvole, soffianti che durante la produzione di materiali sfusi per effetto di vibrazioni o usura possono essere rimossi gli uni dagli altri e incendiarsi. Mettere a terra questi grandi contenitori o contenitori pieni di sostanze infiammabili. Vi sono anche dei rischi per i contenitori senza messa a terra riprodotti nelle linee di miscelazione e miscelazione. Praticamente ogni mossa nel processo di produzione genera la generazione di cariche elettrostatiche, sia che si tratti di caricare prodotti in contenitori flessibili o di riempire manualmente barili o lattine. La messa a terra elettrostatica è obbligatoria perché può indirizzare gli scarichi tra il personale e le attrezzature e i contenitori e può causare l'accensione e l'esplosione in un'atmosfera potenzialmente esplosiva.